La Chirurgia orale piezoelettrica è una nuova tecnica che consente di superare i limiti di precisione e sicurezza degli strumenti tradizionali, rappresentando un indubbio valore aggiunto negli interventi di chirurgia orale. Infatti, la chirurgia piezoelettrica permette di effettuare una serie di interventi in maniera poco traumatica, precisa e sicura sulle ossa mascellari, nell'assoluto rispetto delle strutture vascolari e nervose situate in prossimità della zona d'intervento.
L'apparecchiatura per la chirurgia piezoelettrica altro non è che un bisturi che sfrutta delicatamente un principio fisico con onde ad ultrasuoni che consentono di tagliare l'osso con precisione micrometrica, preservando i tessuti vicini e rendendo possibile un minore sanguinamento e una guarigione più rapida.
Le applicazioni della chirurgia piezoelettrica sono numerose e con risultati davvero eccellenti; essa trova indicazione in interventi come l'estrazione di denti o radici fratturate all'interno dell'osso, l'avulsione dei denti del giudizio inclusi, il prelievo di piccoli innesti di osso per rigenerazioni correttive delle creste alveolari atrofiche, la preparazione di siti implantari in maniera sicura e precisa soprattutto in prossimità di strutture anatomiche delicate (nervo alveolare o seno mascellare).

Le speciali microvibrazioni ultrasoniche della tecnica Piezo-surgery tagliano l'osso in maniera selettiva, per cui nessun tessuto molle viene danneggiato, permettendo di lavorare con una precisione che facilita l'atto chirurgico e, allo stesso tempo, riduce anche i fastidi post-operatori dei pazienti.